Riabilitazione dei comportamenti sgraditi del cane

Una consulenza comportamentale può aiutarvi ad affrontare i comportamenti sgraditi del cane che possono essere modificati, eliminati od attenuati a qualsiasi età.

Comportamenti inopportuni del cane che creano disagio compromettendo la serena convivenza o i rapporti con il vicinato, abitudini indesiderate, ansie, timori, vocalizzazioni eccessive che evidenziano un malessere del cane: una consulenza consente di definire il problema e trovare la soluzione.

In alcuni casi un solo incontro è sufficiente per fornire le indicazioni per affrontare il problema.

In altri casi un percorso riabilitativo studiato su misura con la periodica verifica con l’educatore cinofilo consente di stabilire il corretto rapporto col cane e di ritrovare il benessere dell’animale.

Nei casi più gravi, di natura patologica, può essere di supporto l’intervento di uno specialista.

Il cane non è in grado di fare dispetti, nella maggior parte dei casi i suoi comportamenti indesiderati sono semplicemente appresi, spesso insegnati inconsapevolmente dai proprietari stessi che però, con le opportune strategie, possono modificare le abitudini sgradite.

morde gli ospiti

Ecco alcuni dei comportamenti che generalmente sono percepiti come sgraditi o che possono evidenziare un malessere del cane.

IN CASA:

  • sporca in casa
  • salta addosso
  • è irrequietoo quando rimane da solo: abbaia, distrugge casa…
  • ruba oggetti e non li lascia
  • presenta comportamenti distruttivi
  • è eccessivamente esuberante o intimorito quando rientrate o uscite
  • emette vocalizzazioni (abbaio) inopportune o senza apparente motivo
  • ha un rapporto conflittuale o troppo esuberante con i bambini della famiglia
  • disturba o è eccessivamente eccitato quando avete ospiti
  • disturba quando siete a tavola
  • non rispetta i vostri spazi: es. divano, letto, cucina…
  • è un problema spazzolarlo e manipolarlo
  • scappa o è troppo esuberante alla vista del collare/pettorina o del guinzaglio
  • scava o distrugge il giardino
  • abbaia al suono del campanello o di altri rumori…

IN PASSEGGIATA:

  • tira e strattona al guinzaglio
  • rincorre biciclette, moto, auto, persone che corrono..,
  • è troppo esuberante o aggressivo alla vista di altri cani
  • è eccessivamente eccitato alla vista delle persone
  • non vuole salire in auto o durante il viaggio è agitato
  • è impaurito da ombrelli, auto, moto…
  • è irrequieto quando sostate a chiacchierare, al bar, al ristorante
  • ha atteggiamenti sospettosi o aggressivi verso i bambini o alcune tipologie di persone…

ALTRI COMPORTAMENTI:

  • presenta atteggiamenti prepotenti o aggressivi verso i componenti della famiglia o degli ospiti
  • è eccessivamente possessivo
  • è già adulto ed improvvisamente emette dei nuovi comportamenti
  • in particolari situazioni o contesti è ansioso o impaurito
  • emette dei comportamenti ripetitivi (es. si rincorre la coda)…

Come si svolge la prima consulenza comportamentale

La consulenza comportamentale si svolge a domicilio ed ha una durata di circa due ore.

La consulenza comportamentale consiste nell’osservazione del cane nel proprio ambiente, nell’osservazione dei comportamenti della famiglia verso il cane e in un’intervista approfondita e dettagliata necessaria per raccogliere le informazioni utili per inquadrare le problematiche e le possibili cause dei comportamenti inappropriati.

Durante la consulenza comportamentale la famiglia riceve le prime indicazioni ed i primi consigli per affrontare i comportamenti del cane che arrecano disagio.

Infine, al termine, viene proposto il percorso di riabilitazione personalizzato più idoneo.